Contributi 60% nuovi impianti

CAMPAGNA 2016-2017 – START 15 SETTEMBRE 2016 – 250.000 NUOVE PIANTE PRODOTTE CERTIFICATE – 4 LIVELLI DI CERTIFICAZIONE – CONTRIBUTI FINO AL 60 %

Manca davvero poco , alla partenza della NUOVA STAGIONE OLIVICOLA , 15 SETTEMBRE 2016 – LE NUOVE PIANTE DI OLIVO CERTIFICATE – SONO PRONTE –

250.000 PIANTE IN 40 CULTIVAR CERTIFICATE : +393358164820 MAIL

– Certificate Toscana – C.A.C. , XYLELLA FREE
– Certificate Virus Free CORIPRO
– Certificate Biologiche

Bando
Finalizzato a sostenere investimenti nelle attività di produzione, allevamento, trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli appartenenti all’Allegato 1 del trattato UE.

Scadenza
Le domande possono essere presentate da giovedì 28 luglio a lunedì 31 ottobre 2016, ore 13.00

A chi si rivolge

Imprenditori Agricoli Professionali (IAP) o soggetti ad essi equiparati ai sensi della L.R. 45/2007 o del suo Regolamento attuativo (DPRG n. 6/R/2008).

Opportunità

 -40% di contributo sui costi ammissibili;
– fino al 60% di contributo sui costi ammissibili, in caso di giovani agricoltori e di investimenti realizzati in aziende montane, solo per gli investimenti che riguardano esclusivamente l’attività di produzione.

Come partecipare

Si presenta una domanda completa di tutti i documenti previsti nel bando, attraverso il portale di ARTEA (www.artea.toscana.it)

Leggi il bando completo

Decreto n. 5791 del 4/7/2016

Bando (Allegato A al decreto)

 

PAGINA 23 — PUNTEGGIO

+2 PUNTI PER PIANTE (OLIVO ) CERTIFICATE

c) il richiedente, nel tipo di operazione 4.1.1, realizza nuovi oliveti con superficie minima di 10.000 mq e con densità di impianto minima di 270 piante/ha da realizzarsi con varietà appartenenti al germoplasma autoctono toscano iscritte nel repertorio di cui alla L.R. 64/2004. Per le varietà Frantoio, Moraiolo, Leccino, Maurino e Pendolino, deve essere impiegato materiale vivaistico certificato nell’ambito del servizio nazionale di certificazione volontaria “stato sanitario virus esente (VF)” ai sensi dei decreti ministeriali 4/5/2006 e 20/11/2006. Per le altre varietà può essere impiegato materiale vivaistico conforme alla normativa in materia di commercializzazione delle piante.