Frantoio

Dalla Toscana, da cui trae origine, si è diffusa praticamente in tutte le zone olivicole del mondo.Le piante sono vigorose e la chioma, con portamento espanso, è folta e rigogliosa. I rami fruttiferi lunghi, flessibili, penduli hanno cime risalenti. Le foglie sono di medie dimensioni, di forma ellittico lanceolata con superficie del lembo talvolta elicata. Autofertile, trova vantaggio dall’ impollinazione incrociata; ottimi impollinatori si sono dimostrati il “Morchiaio”, il “Moraiolo”, il “Pendolino” il “Leccino” ed il “Maurino”.

I frutti, di forma ellissoidale allungata, hanno una pezzatura media e sono caratterizzati da una maturazione piuttosto tardiva e scalare; il contenuto in olio risulta elevato e la qualità del prodotto è eccellente.

Se le condizioni colturali sono buone il “Frantoio” si dimostra varietà generosa, con produttività elevata e bassa incidenza dell’alternanza. Si adatta abbastanza bene alle diverse condizioni pedologiche, ha però una scarsa tolleranza al freddo. Per il “Frantoio” si segnala anche una certa sensibilità alla rogna ed al cicloconio.

PROFILO ORGANOLETTICO  – (tipologia di olio ) (dati a cura di ASSAM www.olimonovarietali.it )

Oli caratterizzati da un livello medio di fruttato, amaro e piccante, con sentore prevalente di mandorla fresca e leggere sensazioni di erba/foglia e carciofo.