Moraiolo

Varietà molto apprezzata e diffusa negli areali olivicoli dell’ Italia centrale.

Le piante di “Moraiolo” hanno una scarsa vigoria e presentano una chioma decisamente raccolta per il caratteristico aspetto assurgente delle branche e dei rami.

Le foglie ellittico lanceolate, piane, allungate, presentano la pagina superiore di colore verde scuro e quella inferiore grigio argenteo brillante, che le rendono inconfondibili, permettendo una facile identificazione.

I frutti di forma rotondeggiante, hanno una maturazione abbastanza contemporanea; caratteristica è l’elevata resistenza che le olive oppongono al distacco.

Il contenuto in olio dei frutti è particolarmente elevato e l’olio è di ottima qualità con peculiari pregi organolettici.

Autosterile, si avvantaggia molto dell’ impollinazione incrociata soprattutto di “Morchiaio”, “Frantoio”, “Pendolino” e “Maurino”.

Non è certamente una della varietà più rustiche, teme soprattutto i ristagni di umidità sia atmosferica, che nel terreno. Risulta molto sensibile al cicloconio, media è la sua resistenza al freddo.

PROFILO ORGANOLETTICO  – (tipologia di olio ) (dati a cura di ASSAM www.olimonovarietali.it )

Oli caratterizzati da un livello medio di fruttato, un livello medio-leggero di amaro e piccante, con sentore prevalente di mandorla fresca e leggere sensazioni di erba/foglia e carciofo.