Malattie

Avversità parassitarie e loro controllo

Per quanto riguarda questo argomento, la prima indicazione che ci sentiamo di dare ai nostri clienti, è quella di intervenire sempre e comunque nel pieno rispetto dell’ambiente e della salute dell’uomo, evitando un indiscriminato ed inutile impiego di pesticidi e fitofarmaci.

Per controllare efficacemente i parassiti dell’olivo, sia animali che vegetali, occorre seguire oculati programmi di lotta integrata o biologica (a seconda dell’indirizzo dell’azienda), affidandosi alle direttive di professionisti o di tecnici delle associazioni di categoria che svolgono attività di assistenza in questo settore.

In questo modo, sicuramente, opererete in maniera razionale, i vostri interventi si limiteranno alle sole necessità reali, potrete risparmiare sia in termini economici che di energie, ma soprattutto ridurrete al minimo l’impatto ambientale della lotta ai parassiti del vostro oliveto.

Olivicoltura intensiva sì, ma nel pieno rispetto dell’ambiente e ben integrata nell’ecosistema.

Questa è anche la filosofia con cui operiamo nel nostro vivaio, dove il controllo dei parassiti avviene secondo strategie di lotta che prevedono solo determinati ed opportuni interventi, tutelando l’ambiente e la salute del nostro personale.

Esperti consulenti tecnici effettuano periodici controlli e monitoraggi in vivaio, per verificare lo stato sanitario delle giovani piantine. Solo quando esiste un reale pericolo di compromettere la produzione delle piante si interviene con i trattamenti necessari.

Segnaliamo anche che un’ampia superficie del nostro vivaio è adibita alla produzione di piante biologiche, sotto il controllo di un organismo certificante.

Com’è noto l’olivo può essere attaccato da una vasta gamma di parassiti animali e vegetali che ne deprimono l’attività vegetativa o danneggiano in modo più o meno grave il prodotto. Un aspetto favorevole, nel suddetto quadro, è tuttavia la scarsa incidenza delle malattie da virus, che tanti problemi hanno creato in altri settori agricoli quali ad esempio quello frutticolo e viticolo.