L’Occhio di Pavone o Cicloconio

Occhio di Pavone-(Cycloconium oleaginum Cast)- (Spilocaea oleaginea Castagne)

Principale malattia crittogamica dell’olivo, si manifesta con la comparsa di macchie scure circolari sul lembo delle foglie, dapprima poco appariscenti, poi di aspetto fuligginoso e circondate da un alone giallastro. L’attacco di questo fungo si manifesta anche al livello del picciolo, dove provoca un restringimento del diametro dello stesso, l’ingiallimento della foglia e la sua successiva caduta.

Forti attacchi di cicloconio, con conseguente elevata caduta delle foglie, possono compromettere la produzione di olive, fino addirittura, a portare alla morte della pianta.

La diffusione dell’occhio di pavone è favorita da un’elevata umidità atmosferica accompagnata da temperature miti.

Per contrastare quest’agente patogeno si consiglia di intervenire con trattamenti preventivi a base di rame da effettuarsi ad inizio primavera ed in autunno. Esistono varietà meno sensibili che possono essere utilizzate in zone particolarmente soggette a ristagno di umidità e nebbie che favoriscono la malattia.

Si consiglia un Fugicida sistemico a base di Tetraconazolo .